Come eravamo: i favolosi anni ’80 – 1987 – Piero Pelù

Maggio 30, 2013

pelu…io lavoravo per Europa Radio, speaker specializzato in autori e band Rock, passate presenti e future, Bob Flip (Pippo Carnabuci che nella foto abbraccia Piero Pelù – Litfiba) indiscusso leader dei passaggi new wave più audaci dell’Ikebana, S. Alessio Siculo, e Massimo che non è in foto.

Una targhetta falsa come una banconota da 20 lire, con la scritta “Moviegraph Service” fu galeotta. Chiunque, dal produttore dei semi-sconosciuti (allora) Litfiba allo staff del Palasport di Messina ci son cascati come delle mosche dentro il cappuccino, e ci hanno anzi invitato a smistare il pubblico che si sarebbe accalcato sul palco.

Il risultato fu insperato: non solo abbiamo visto il concerto sul palco, seduti come sul muretto di un lungomare con Pelù che tracannava lattine di birra una dietro l’altra, ma dopo il concerto li abbiamo seguiti negli spogliatoi dove si è consumata la Maria come un incendio in pineta, e dove potevamo osservare il circolo mediatico ad onor del vero ridotto che di lì a breve avrebbe offerto i giusti connotati di successo al gruppo dei Litfiba.

E’ rimasto nel nostro cuore quel momento, quella bravata, quel giubbotto rubato a Pelù che compare nel loro doppio “17 Re“, quell’esplosione adrenalinica che arriva quando il colpaccio è stato messo a segno…e chi lo dimenticherà più.

Non era purtroppo l’era del digitale, dei telefonini, delle fotocamere. Avere due foto voleva dire essere fortunati, ed io che grazie a Pippo ne ho almeno una, posso dire che….mi è andata bene, da re, anzi da  17 Re.

17_re

salvo_franchina


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: